Come scegliere il miglior hoverboard

L’hoverboard è un mezzo di trasporto che sta spopolando tra i giovani e quelli tra noi più dinamici. Unisce infatti l’utilità di un mezzo abbastanza veloce per gli spostamenti interurbani al fattore divertimento, il che non guasta mai.
Scegliere l’hoverboard migliore non è un compito così semplice, ma bisogna tenere in considerazione alcuni fattori fondamentali, di seguito esposti.

Cos’è un hoverboard e come funziona

L’hoverboard, o scooter elettrico autobilanciato, è un nuovo mezzo di trasporto molto in voga, costituito da una pedana alla quale sono connesse due ruote parallele tra loro. La tipologia di queste ultime determina il tipo di terreno sul quale questo mezzo dà le prestazioni migliori.

Un sensore di peso posto in prossimità dei piedi del conducente ne determina il movimento in avanti e indietro.

Il rivestimento delle pedane deve essere preferibilmente antiscivolo, per assicurare stabilità e, per conferire maggiore sicurezza anche nelle ore più buie della giornata, il mezzo deve essere implementato da luci LED.
Per andare sul sicuro, si consiglia l’acquisto di modelli con certificazione UL 2272, che garantisce gli standard di sicurezza essenziali.

Il peso medio di un hoverboard si aggira tra i 10 e i 12 kg, fatto da considerare con attenzione se si ha necessità di trasportare con sé questo mezzo.

Per farlo funzionare, basta inclinarsi lievemente in avanti: questo movimento si tradurrà in una accelerazione in avanti (per decelerare, si sposta il peso indietro). Per eseguire curve sarà necessario premere sulla pedana con il piede destro o sinistro, a seconda della direzione voluta.

Caratteristiche principali di un hoverboard

La velocità massima raggiungibile è una delle caratteristiche da prendere in considerazione nella scelta di un hoverboard. La maggior parte di questi dispositivi arriva a toccare i 10-20 km/h. Ciò li rende ideali per spostamenti su brevi e medie distanze, accorciando sensibilmente i tempi di percorrenza a piedi.
I due motori in dotazione sono solitamente da 250 watt o 350 watt (maggiore è il vattaggio, più grande sarà la velocità).

Un hoverboard di qualità normale può arrivare a sostenere un peso che si attesta tra i 100 e i 120 kg. Tuttavia, i modelli più all’avanguardia riescono a supportare una massa corporea fino a 180 kg.

Uno tra i fattori cruciali nella scelta di un veicolo simile è l’autonomia delle batterie, che varia tra i 10 ed i 20 km. Il tempo di ricarica, invece, si aggira intorno alle due ore.
In ogni caso, tutto dipende dalla capacità delle celle a ioni di litio, che complessivamente nelle batterie in dotazione arriva a 44000 mAh.

Guida all’acquisto di un hoverboard

Per quanto riguarda il prezzo, come spesso accade in ambito tecnologico, non conviene puntare su prodotti eccessivamente economici, ma informarsi approfonditamente sul rapporto qualità-prezzo del veicolo da scegliere.
Un prezzo più elevato potrebbe, oltre che attestare manifattura e materiali migliori, anche una certificazione di sicurezza secondo i parametri standard.

La qualità dei materiali è un fattore cruciale per la durata nel tempo di un buon hoverboard: prestare dunque molta attenzione alla costituzione di parti come le gomme e la copertura antiscivolo sulla pedana.
Occhio anche alle componenti del motore ed alla qualità della batteria.

Scegliere un marchio di hoverboard noto può rivelarsi un’ottima strategia se si pensa al futuro: potrebbe essere necessario contattare un centro assistenza clienti per risolvere problemi improvvisi nel funzionamento del mezzo, oppure doversi procurare pezzi di ricambio (difficili da reperire se ci si affida ad una marca sconosciuta).
La Nilox e la Freeman sono considerate aziende molto valide in questo settore, ma ce ne sono molte altre. Un ottimo elenco di prodotti, con tanto di schede tecniche, prezzi e caratteristiche è consultabile sul sito www.migliorhoverboard.it.

In conclusione, prima di procedere all’acquisto di un hoverboard, serve informarsi sulle caratteristiche principali di questo strumento, soprattutto in base alle proprie necessità personali, alla somma da voler spendere per l’acquisto ed alla frequenza di utilizzo.
Sceglieremo così un veicolo dalle prestazioni più elevate ma dal costo superiore se prevediamo di utilizzarlo quotidianamente per i nostri spostamenti o ci accontenteremo di un hoverboard di fascia media se intendiamo usarlo sono per svago e non con costanza.